Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

"Lo sport eco-sostenibile", un convegno per illustrare le relazioni sostenibili tra acqua, ambiente e sport

 

Venerdì 1^ dicembre 2017, nella splendida cornice del Salone dei Quadri, presso il Palazzo Comunale di Cremona, Water Alliance ha sottoscritto il protocollo di intesa "Acqua Eco Sport" (già approvato nella delibera di Giunta del 28 novembre da Regione Lombardia) nell'ambito del convegno "Lo sport ecosostenibile, un protocollo a difesa dell'ambiente", promosso e organizzato da Padania Acque con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Ministero per lo Sport, CONI e CONI Comitato Regionale Lombardia e con il patronato di Regione Lombardia.

Il tema della salvaguardia e della difesa dell'ambiente è sempre più attuale, al centro del dibattito e delle agende politiche e di governo, divenendo protagonista di importanti eventi organizzati in Italia negli ultimi mesi: il Festival dell'Acqua di Bari, il Summit Internazionale Acqua e Clima di Roma, la fiera Ecomondo di Rimini.

I rappresentanti di molte Nazioni e il Santo Padre hanno lanciato un forte e univoco appello di rispetto della risorsa acqua e di tutela dell'ecosistema, ma soprattutto hanno denunciato la pericolosa deriva ambientale che negli ultimi decenni sta affliggendo l'intero pianeta ovvero il crescente e incontrollato inquinamento.

Il progetto "Acqua Eco Sport", promosso da Water Alliance – Acque di Lombardia, gruppo costituito dalle 8 società pubbliche lombarde del Servizio Idrico Integrato (BrianzAcque, Gruppo CAP, Lario Reti Holding, Padania Acque, Pavia Acque, SAL, SECAM e Uniacque), si colloca a pieno titolo nell'attività quotidiana di gestione e custodia dell'acqua perché propone un modello virtuoso di organizzazione e gestione delle manifestazioni sportive ecologiche, caratterizzato dal consumo dell'acqua pubblica, fresca e a km zero, in sostituzione di acqua conservata in contenitori di plastica.

La consapevolezza di intervenire urgentemente a difesa dell’ambiente è il punto di partenza per proporre azioni condivise e soluzioni a lungo termine per il benessere e la salute della collettività, attivando percorsi di sensibilizzazione socio-ambientale e di responsabilizzazione, soprattutto delle giovani generazioni, promuovendo buone pratiche sociali grazie all'unione “acqua-ambiente-sport”.

La sottoscrizione del Protocollo di Intesa regionale "Acqua Eco Sport" rappresenta un primo e fondamentale passo in termini di sostenibilità ambientale.