News ed Eventi

Eventi

Presentato Il cammino della Postumia

Un cammino per riscoprire la storia ed i territori: questo il lietmotiv al centro della presentazione alla cittadinanza del docufilm “il cammino della Postumia”, promosso e organizzato, da Provincia di Cremona e da Padania Acque S.p.A, L’evento, che ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura e della Regione Lombardia, si è svolto al Cine Chaplin di Cremona, nella sala gremita, con la presenza della Autorità locali, dell’atleta paralimpico Andrea Devincenzi, che ha partecipato al cammino,  appassionati di cammino, cittadini e il gruppo Nordic Walking Marathon Cremona.

Il programma ha visto gli interventi di Giorgio Brugnoli, curatore del progetto Paolo Mirko Signoroni, Presidente della Provincia di Cremona, Cristian Chizzoli, Presidente di Padania Acque S.p.A, Stefano Bruno Galli, Assessore all'Autonomia e Cultura – Regione Lombardia. E’ seguito un video messaggio di Paolo Piacentini, Consigliere del Ministro della Cultura, Dario Franceschini,  per i cammini e gli itinerari culturali e di Paolo Rumiz, giornalista e scrittore, che hanno voluto lasciare un proprio saluto, prima della visione, introdotta dal regista Alessandro Scillitani,

 

L’introduzione è spettata al curatore del progetto, Giorgio Brugnoli, che ha posto in luce come il cammino di Santiago, intersecando quello della Postumia, ha fatto nascere l’idea di dar vita a studi ed approfondimenti su tale tratto lungo 970 km circa, partendo dal Convegno fatto dalla Provincia nel ‘96 proprio sulla Postumia: “Tutto questo lavoro ci ha impegnati un paio di anni e abbiamo voluto evidenziare non solo come tale percorso abbia una forte valenza spirituale, storica ed archeologica, ma anche di attualità; infatti abbiamo tentato di  rappresentare  un mondo nuovo, che insiste proprio su tale tratta”.

E’ intervenuto il Presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni: “ Questa opera è stata possibile grazie a tutte le realtà museali e Soprintendenze, che da Genova ad Aquileia, ci hanno dato supporto, informazioni e materiale prezioso per la ricostruzione storica del percorso, con le sue bellissime evidenze storiche, artistiche, culturali, turistiche ed, infine, a tutti gli intervistati e partecipanti. Presenti in sala autorità, associazioni, tra cui il Nordic Walking Marathon Cremona. Perchè questo progetto: la Provincia ha condiviso con Padania Acque questa iniziativa, che ha molteplici finalità e destinatari: da un lato preservare la memoria storica e collettiva di un territorio che per secoli, sin dalla sua nascita, è stato strategico con il porto fluviale interno più antico e snodo di importanti vie di collegamento tra i vari Paesi e popoli, dall’altro valorizzare un patrimonio immenso, fatto dii siti archeologici, castelli, monumenti e musei, percorsi naturali di assoluto pregio. Lo stesso tema acqua, oltre ad essere elemento strutturale della nostra geomorfologia, diviene, quindi, fondamentale come messaggio di sostenibilità, che ben si coniuga con l’Agenda 2030 ed i 17 obiettivi che detiene. Siamo partiti da un affresco trecentesco che si trova nella nostra ex Chiesa di San Vitale dove si nota una conchiglia apposta sul mantello di San Geroldo,  ed il cammino non è ancora finito”.

 Il Presidente di Padania Acque SpA Cristian Chizzoli ha espresso soddisfazione per il coronamento di un progetto durato oltre un anno, che viene presentato alla comunità cremonese. «Il cammino della Postumia - ha commentato - è un percorso che merita di essere riscoperto e valorizzato. La via Postumia unisce due mari e attraversa territori ricchi di acqua, ecco perché Padania Acque ha aderito a questa bella iniziativa in collaborazione con la Provincia di Cremona. Il nostro obiettivo è quello di diffondere la cultura dell’acqua per sensibilizzare soprattutto le giovani generazioni all’utilizzo corretto e responsabile della risorsa idrica. L’acqua va tutelata e preservata con estrema cura perché anche nei nostri territori, che storicamente non hanno mai avuto problemi, iniziare ad essere scarsa».

«Mi congratulo con la Provincia di Cremona e con Padania Acque - ha dichiarato l’Assessore all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia Stefano Bruno Galli - per aver pensato e realizzato questo progetto, meritevole di grande attenzione. Sono convinto che la riscoperta dei percorsi del cammino lento, tra cui appunto la Postumia, rappresentino una forma di cultura emergente che nei prossimi anni avrà sempre più successo. I percorsi del cammino lento sono percorsi di esplorazione dei territori e dell’individuo che guardano al futuro. Lombardia in Cammino (LinC) ha erogato risorse per riaprire dal 2018 ad oggi tredici percorsi del cammino lento e pensiamo di arrivare a venti per la fine della legislatura».

Poi i video messaggi del Consigliere del Ministro della Cultura, Paolo Piacentini che ha valorizzato il lavoro svolto non solo ai fini della conservazione del patrimonio culturale, artistico ed ambientale, ma anche della sua valorizzazione e fruizione attraverso un turismo slow sempre più diffuso e legato proprio ai cammini e quello di Paolo Rumiz, che ha precisato come il cammino ed il turismo lento facciano cogliere aspetti nascosti, ma centrali dei nostri territori, coinvolgendo la persona a 360 gradi, a contatto con la storia, natura, società e cultura.

Infine, il regista Alessandro Scillitani è entrato nel merito del docu-film, del cammino e del raffronto tra passato e presente all’interno del “viaggio lento” attraverso i territori, dando il via alla proiezione.