Privacy Policy - Informativa breve

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Se si continua a navigare sul presente sito, si accettano i cookie. Continua.

(Per visualizzare l'informativa completa Clicca qui)

Annulla

Successo per il progetto AcquaBook e grande festa con le scuole il 26 marzo al Teatro Ponchielli di Cremona

Successo per il progetto “AcquaBook” 2019-2020 che vede la partecipazione di 3.478 alunni delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Cremona. Lezioni interattive, giochi, quiz, laboratori in classe, visite agli impianti di potabilizzazione e depurazione. Questo e molto altro è “AcquaBook”, il percorso gratuito di educazione ambientale dedicato alla risorsa acqua targato Padania Acque in collaborazione con il professore Piero Lombardi, esperto di programmi formativi.

 

«Novità dell’anno scolastico in corso – spiega il Presidente Claudio Bodini - è “Goccia Story”, uno strumento multimediale studiato appositamente per il target 5-7 anni. I più piccoli possono imparare tutto sull’acqua, in modo semplice e divertente. I bambini vengono coinvolti nel “tour” dell’acqua alla scoperta del ciclo naturale e del ciclo idrico integrato, attraverso un memory digitale e il videogioco “drop”, che insegna le buone prassi e le conseguenze di un uso consapevole e sostenibile dell’acqua del rubinetto».

 

“AcquaBook” è anche condivisione, amicizia e divertimento. Il 26 marzo, nella splendida cornice del teatro Ponchielli - per l’occasione già sold out – Padania Acque celebrerà insieme a 800 studenti la “Festa dell’Acqua Pura”, un appuntamento atteso, apprezzato dalle scuole e che si inserisce nelle iniziative della Giornata Mondiale dell’Acqua. Non mancheranno le sorprese perché Padania Acque e la mascotte Glu Glu stanno già lavorando a un nuovo spettacolo di animazione che debutterà il 26 marzo sul palcoscenico del prestigioso teatro cittadino.

 

«Ringrazio i dirigenti scolastici, gli insegnanti, gli alunni e le famiglie che ogni anno ci rinnovano la loro fiducia, aderendo alle diverse iniziative formative, dimostrando così di comprendere l’importanza del servizio pubblico svolto dalla nostra società e dei valori ambientali ad esso correlati come la riduzione dell’inquinamento causato dalla plastica – dichiara il Presidente Claudio Bodini. Un’attività, a volte silenziosa e nascosta, come le migliaia di chilometri di rete sotterranee che scorrono sotto i nostri piedi, che impegna quotidianamente tanti uomini e tante donne nel garantire un servizio fondamentale. Acqua significa vita e la nostra acqua del rubinetto è di ottima qualità, buona da bere e controllatissima».